Electric Range - Electric Range cover album

Se avete nostalgia dei 70s, volete tornare ad ascoltare le atmosfere musicali care ai Byrds, Eagles, e a tante bands west-coastiane del periodo: avvicinatevi senza paura a questi veterani prodotti dal glorioso Randy Meisner. Un’apologia delle sonorità country-folk-rock cantautorali di un’epoca realizzata da un quintetto ancora in grado di far rivivere la musica e lo spirito in modo credibile e sincero.
A volte toccanti per l’effetto nostalgia, altre irrimediabilmente datati, spesso in grado di superare per la caratura delle loro ballads le barriere temporali, gli Electric Range fanno rivivere antiche emozioni non meno di tante acclamate bands revivalistiche.
John Alden, chitarra e voce. Patrick Alchotz, batteria, chitarra e voce, Peter Bradstreet, tastiere, chitarra e voce, Billy Darnell, chitarre e voce, Robin Lamble, basso e voce, sono un affiatato quintetto con numerose esperienze alle spalle.

Molto bravi nell’armonizzare le loro songs, gli Electric Range ci offrono un mix d’emozioni squisitamente ‘deja vù’. Inutile dire che i momenti migliori sono quelli dove sono facilmente identificabili i modelli originali, i Byrds su tutti. Gli autori principali sono John Alden, cui si deve la bella ed Eaglesiana apertura, All That Remains Of Love, e Black Satin, dai delicati profumi caraibici con Randy Meisner e Hillman in evidenza, e Peter Bradstreet, la squisita Town & Country con Chris Hillman al mandolino e la pedal steel di Michael Keating, che metterà in crisi molti fans dei Byrds, e il tipico west-coast sound cantautorale di Far Away, brano di chiusura con Hoyt Axton e Meisner ai cori. Byrdsiana d.o.c. anche We Came For Love, firmata Gene Clark, ed ognuno di noi scoprirà echi del proprio passato riscoprendo sonorità dei gruppi e dei songwriters country-rock preferiti. Effetto nostalgia, senza esclusione di colpi.

Smokehouse SMK 3715 (Country Rock, Country Folk, 1997)

Luigi Busato, fonte Out Of Time n. 20, 1997

Ascolta l’album ora

Link amici