Kelly Willis - What I Deserve cover album

Quasi sei anni di silenzio, se si eccettua il mini CD per la A & M Fading Fast, datato ’96 e rimasto senza seguito contrattuale, sono tanti per ‘la voce di Austin’. Nata nell’Oklahoma negli anni ’60, cresciuta in North Carolina ed in Virginia, Kelly ha avuto un folgorante abbrivio di carriera in quel di Nashville agli inizi degli anni ’90, dove era giunta su raccomandazione di Nancy Griffith.
In molti erano pronti a giurare che questo ‘angelo biondo dalla calda voce roca’ sarebbe divenuta una star della country-music. Traveled Love, Bang Bang e Kelly Willis non hanno dato i risultati sperati e la Willis ha dovuto ricominciare da capo.
Trasferitasi a Austin, ha lavorato molto come corista ed in vari progetti senza trovare la possibilità di un contratto discografico adeguato alle sue ambizioni. Un’occasione offertale dalla Rykodisc, che sfrutta al meglio la sete di rivincita di una vocalist che ha raggiunto una notevole statura di interprete. Matura, calda, passionale ed espressiva, la Willis ha realmente quello che merita. La sua classica e bella voce honky tonk domina What I Deserve, che brilla per arrangiamenti e sonorità di assoluta qualità e purezza. Un country sound elettro-acustico, dai gradevoli profumi rootsy, esalta le sue qualità vocali.
La Willis scrive l’autobiografica Talk Like That, è co-autrice con Gary Louris (Jayhawks) di molti brani, e si cimenta in covers di Nick Drake, Paul Kelly, Paul Westerberg, Chuck Prophet e Dan Penn. Interpreta due songs del marito Bruce Robison, Wrapped e Not Forgotten You, rivelando un feeling genuino ed un approccio pieno di passione verso l’altro country.
Chi ama l’alternative o progressive country, troverà nell’album della Willis molti dei suoi musicisti preferiti e, soprattutto, una voce credibile. E’ un’interprete che non si fa dimenticare.

Rykodisc 10458 (New Traditionalists, 1999)

Luigi Busato, fonte Out Of Time n. 30, 1999

Ascolta l’album ora

Link amici