Homesick James – Juanita cover album

I Bayou, le paludi formate dal fiume Mississippi nella Louisiana e negli altri Stati del Sud degli USA, devono avere certamente il sapore ed il colore di questo disco. Quando qualche anno fa Homesick James, già vecchiarello, ci aveva regalato inattesa la perla elettrica Sweet Home Tennessee, avevamo pensato che fosse una specie di saluto, un disco di fine carriera, splendido e malinconico. Quanto ci eravamo sbagliati!!!!!

Questi vecchietti del blues hanno cento vite e mille risorse: Homesick James, nato a Sommerville, nel Texas, il 30-04-1910, è in pista da metà degli anni venti.
Nel 1934 si è stabilito a Canton, nello stato del Mississippi, dove ha suonato con il cugino Elmore James e con Sonny Boy Williamson; più tardi si è trasferito a Chicago, dove ha suonato con Yank Rachell, Snooky Pryor e molti altri.
Dal 1958 al 1963 suona nell’orchestra di Elmore James e comincia a incidere con un proprio trio e da allora ha realizzato diversi lavori con Vanguard, Decca e Prestige.

Ora, grazie al lavoro di Franco Ratti e dell’Appaloosaa, abbiamo anche da noi questo Juanita: dieci brani di cui nove originali(!) e una cover in omaggio a Elmore James, Can’t Hold Out, per uno dei lavori più interessanti degli ultimi anni. Segnalare i brani uno per uno sarebbe inutile: si tratta di blues, sporco e nebbioso, cantato con un’intensità quasi dolorosa, con una base ritmica ipnotica e precisa ed il leader, ispirato, che pizzica le corde della sua chitarra oppure lavora con lo slide: Homesick, infatti, è sempre stato grande suonatore di bottle-neck.

Fra i solchi di questo CD, insomma, potrete trovare il blues delle origini, sabbioso quanto basta, gonfio di sensazioni da scoppiare. Juanita e My Baby, i due brani d’apertura, sono i nostri preferiti, profondi e ritmici, assieme al più lento Someday Baby: altro non vogliamo dirvi, se non che ancora una volta abbiamo la fortuna di trovarci al cospetto di un’opera di grandissimo valore. Imperdibile per gli amanti del blues!!!!

MUSICISTI: Homesick James (lead vocal, slide e lead guitar), Casey Lutton (bass), Fred James (rhythm guitar), David ‘Guitar’ Jones (rhythm guitar), Jim Carstein (drums)

Juanita, My Baby, Time Is Growning Near, Lonesome Ol’ Train, Someday Baby, Drivin’ Dog, Careless Love, The Right Life, Can’t Hold Out, Stop That Thing

Appaloosa 097-2, (Blues, 1994)

Paolo Cagnoni, fonte Jamboree n. 1, 1995